Tenuta MaraAlcune note di un osservatore interessato in merito a “Società Agricola Tenuta Mara S.r.l.

E’ mio desiderio scrivere alcune riflessioni in merito a questa nuova realtà, bella e grande , che rimarrà nel tempo. Parlo della Cantina Tenuta Mara, ideata, ed in fase di ultimazione, dalla Famiglia Emendatori sulle colline argillose di San Clemente in provincia di Rimini.
La Cantina, dedicata alla moglie Mara, è il concentrato delle passioni, delle idee e dell’esperienza del suo fondatore Giordano.
Investire in coltivazioni di qualità, produrre nel rispetto della natura, qui si è scelto il biodinamico, con impianti di vitigni del territorio, Sangiovese a bacca grande, scelti da vitigni, non contaminati, del circondario.
San Clemente, in passaCto, aveva una vocazione nella coltivazione dell’uva, Sangiovese in primis. I produttori  conferivano le uve alla Cantina Sociale Valconca di Morciano, attualmente chiusa.
Nel tempo questa vocazione è stata soppiantata da colture intensive e da interessi verso le opportunità del  mercato e delle esigenze della vicina Costa Romagnola.
Spirito di investimento da parte di un vero imprenditore che, anche in questo Progetto, vuole andare alla ricerca della qualità, promovendo una Cantina dove tecnologia, sviluppo delle colture alternative, cultura ed arte vanno a braccetto.

Le botti del mosto

Le botti del mosto

Anche architettonicamente gli edifici, Cantina e Resort, rispecchiano il carattere, le passioni, i gusti ed i desideri del fondatore, conforme ai principi presenti nel Progetto generale.
Dall’ingresso vino ed arte accolgono l’ospite e l’ accompagnano nella visita della Tenuta.
In questo modo si esplicita la sensibilità per l’arte, il rispetto della natura, e l’utilizzo dalla musica, che troviamo presente, in modo del tutto sorprendente ed innovativo, anche nei filari di una vigna.
Recependo una segnalazione di un noto enologo, vengono diffuse note musica classica in particolare  Mozartiane. Note che ritroviamo nella luminosa ed accogliente sala centrale, che può essere sala auditorium, per eventi, per degustazioni o per semplici momenti di conversazione con lo sguardo che spazia tutt’attorno riunendo, dalle colline al mare, come una fotografia. terreni e borghi Malatestiani.
gal43732-945x600Vino ed Arte presentano all’ospite in un connubio di bellezza della realizzazione della struttura che ospita la Cantina ed una piacevole collezione d’arte che è presente nelle sale d’ingresso, di riunione, di direzione. Connubio che è evidente perfino nei vani tecnici dove si prepara il vino e nei locali d’imbottigliamento ed invecchiamento sono presenti e sono stati inserite e realizzate opere d’arte direttamente in cantina, con tecnologie d’avanguardia, anche sulle botti di fermentazione del Vino.
Tutti i passaggi della lavorazione del vino, eseguiti a caduta, senza l’utilizzo di strumenti di movimentazione, fino al suo imbottigliamento, con un confezionamento particolare, è funzionale al raggiungimento di un prodotto veramente di ALTA QUALITA’.

Ferdinando Rossi – Proprietario del Doge Kitchen & Winery Hotel in Riccione

Nato nel 1949 a San Giovanni in Marignano, figlio d’arte di una cuoca dei ristoranti della Riviera, il mio primo approccio alla vita di hotel è avvenuto ad 11 anni, a 14 anni ho invece iniziato a lavorare nel bar di famiglia.
Gastronauta e sperimentatore di nuove metodologie di cottura, collaboro con il personale di cucina nella definizione dei menù.

Commenti

commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>