Il castagnaccio, dolce povero dell’Appennino

Nell’Ottocento, la vita dei contadini (braccianti e mezzadri) della pianura e delle prime colline romagnole è molto dura. Il ciclo della vita agricola, immutabile nei secoli, lascia le popolazioni delle campagne sempre allo stesso destino: nasci contadino, impari il mestiere, … [Continua a leggere...]

La rivincita del topinambur

Provate a chiedere alle persone che conoscete se sanno da dove proviene e cos’è il topinambur. La maggior parte di loro vi fisserà con lo sguardo imbambolato, stile Fantozzi di fronte al Megapresidente Galattico, Gran. Cav. Lup. Mann. Francesco Maria … [Continua a leggere...]

Cultura/ In viaggio fra i celti e i loro formaggi

La cultura celtica ha pervaso usi e abitudini delle popolazioni italiche prima dello sviluppo territoriale e politico di Roma. A dir la verità, anche durante e dopo, come vedremo. Erroneamente si pensa che questo popolo non abbia lasciato eredità. Forse … [Continua a leggere...]

Il cibo, è cultura?

Nell’ultimo decennio, le televisioni italiane (Rai e private), hanno dato il via a decine e decine di programmi dedicati alla cucina, al cibo, alla gastronomia, al vino, alla produzione agricola. Non si tratta di un unicum riguardante il nostro Paese. … [Continua a leggere...]

Ma perchè a Montescudo si tiene la “Sagra della Patata”?

Spesso ho l’impressione che le tante sagre che si tengono sul territorio romagnolo, specie quelle estive, siano “feste” buttate un po’ lì, senza un reale legame con le tradizioni che intenderebbero rappresentare. Della “Sagra della Patata” di Montescudo, che si … [Continua a leggere...]