Concludiamo oggi la nostra serie di articoli sul “vivere sani”. Dopo quello del 18 giugno, nel quale ci siamo occupati dell’aspetto

Una posizione yoga (Erik Brolin per Unsplash).

medico/sanitario della questione e quello del 23 luglio, sull’alimentazione, oggi approfondiamo il tema “sport e stili di vita”. Come abbiamo già scritto in precedenza, essere in salute dipende da molteplici fattori: patrimonio genetico, alimentazione, attività fisica. Poiché non possiamo modificare i nostri geni, dobbiamo lavorare sugli altri aspetti ma in maniera graduale e sempre con l’aiuto di specialisti: medici, dietologi o dietisti, allenatori e personal trainer. Il “fai da te”, ci sentiamo di sconsigliarlo fortemente.

Dunque, fare sport è importante per avere una vita sana. Però, scegliete un’attività che vi diverta: dedicarvi a una disciplina che non vi piace, non vi aiuterà nel raggiungere gli obiettivi. Quanta gente inizia a fare palestra e dopo pochi mesi molla, vinta dalla noia! Voi, invece, adottate una routine di esercizi che vi piaccia realmente. Si rivelerà un valido supporto per la salute sia fisica, sia mentale. Ricordate che l’attività fisica deve essere piacevole. Preparate una playlist musicale da dedicare esclusivamente all’allenamento quotidiano. Ogni volta che la ascolterete, il vostro corpo saprà che è ora di fare esercizio. Scegliete un’attività alla quale potrete dedicarvi ogni giorno: camminare, andare in bicicletta, praticare yoga… la cosa importante è la costanza. Per vincere le resistenze personali e la noia, trovate un amico con cui allenarvi. Potrete insegnarvi l’un l’altro i vostri esercizi preferiti e motivarvi a vicenda nei momenti di pigrizia.

Fare sport con altri (Coen Van de Broek per Unsplash).

Gli esperti consigliano di eseguire 150 minuti di allenamento cardio ogni settimana. Secondo questi, l’attività fisica cardiovascolare (cioè quella che stimola il cuore e la circolazione sanguigna), garantisce numerosi benefici per la salute, tra cui: un umore migliore, un sonno di maggiore qualità, una riduzione del rischio di sviluppare una patologia cronica, un miglioramento della pressione sanguigna, una maggiore stabilità del peso e dei livelli di glucosio. Nelle vostre abitudini sportive, includete anche un allenamento per la forza. Se eseguiti con regolarità, gli esercizi per la forza favoriscono lo sviluppo della massa muscolare magra e riducono il rischio di osteoporosi. Bastano 20 minuti tre volte la settimana, cercando di far lavorare tutti i gruppi muscolari (addominali, dorsali, braccia e gambe).

E per quel che riguarda gli “stili di vita”? Per vivere una vita realmente più sana, non basta evitare i cibi nocivi o fare attività fisica ogni giorno. La moderazione è l’arma vincente. Però, questa moderazione non deve essere vissuta come una punizione. Molti esperti della salute propongono la regola 80/20. Cioè, per l’80% del proprio tempo si deve optare per delle scelte sane che favoriscano una vita più salutare, mentre per il restante 20% del tempo ci si possono concedere dei comportamenti un po’ meno sani come saltare un allenamento, bere un bicchiere di vino in più, la cena o la pizza con gli amici… come dicevano gli antichi romani: “semel in anno licet insanire” (una volta ogni tanto si possono fare pazzie).

Importante: smettete di fumare. Tutti i medici raccomandano di evitare le sigarette e tutti gli altri prodotti del tabacco perché ricollegabili a molteplici disturbi e patologie anche gravi. Rinunciare al tabacco da un giorno all’altro potrebbe essere molto difficile e potrebbe provocare alcuni effetti collaterali, per questo è importante che chiediate aiuto al vostro medico.

Cercate di gestire lo stress che è un’emozione difficile da controllare e può mettere a repentaglio la salute causando numerosi disturbi:

L’importanza di dormire bene (Vladislav Muskalov per Unsplash).

mal di testa, depressione, spossatezza, diabete di tipo 2 e riflusso gastroesofageo; inoltre, può indebolire il sistema immunitario e aumentare il rischio d’infarto. Praticate delle tecniche che vi aiutino a rilassarvi, rilasciando l’ansia e lo stress come la meditazione, lo yoga, una leggera attività fisica, ascoltare dei brani musicali rilassanti, parlare con un amico, fare un bagno o una doccia caldi. Magari rivolgetevi a un terapista. V’insegnerà ad alleviare lo stress e a gestire al meglio le situazioni frenetiche inevitabilmente connesse alla vita quotidiana.

Dormite di più. Più ore di sonno consentono di sentirsi più riposati e pronti ad affrontare l’inizio di ogni nuova giornata. Il corpo avrà più tempo per recuperare. È proprio di notte, infatti, che il corpo si ripara a livello cellulare.  Normalmente i medici raccomandano di dormire tra le sette e le nove ore per notte. Per favorire un sonno riposante e di qualità, non fate attività fisica durante le ultime ore della giornata. Inoltre, spegnete tutti i dispositivi elettronici, le luci ed eliminate qualsiasi possibile fonte di rumore. Non trascurate eventuali disturbi del sonno di carattere cronico. Se non si dorme a sufficienza, o si dorme male sentendosi ancora stanchi, rivolgetevi al vostro medico che senz’altro saprà aiutarvi a risolvere il problema.

Comments are closed.