Il grano saraceno, quello dei pizzoccheri

Perché il grano saraceno si chiama così? Facile: perché proviene dall’Oriente (gli ultimi studi fissano le prime coltivazioni nella regione dell’Himalaya) e, per gli europei del tardo medioevo, periodo nel quale questa pianta si affacciò per la prima volta sulle … [Continua a leggere...]

Il prezzemolo, ecco perché ne usiamo tanto

“Sei sempre in mezzo, come il prezzemolo!”. “Quello è un prezzemolino”. Sono modi di definire una persona che si ritrova sempre e comunque in qualsiasi posto si vada o in qualsivoglia occasione. Non è un complimento ma definisce molto bene … [Continua a leggere...]

Il tarassaco, il “maiale” delle verdure

Il tarassaco, una verdura che fiorisce proprio in questo periodo e il cui nome scientifico è Taraxacum officinale, è forse la pianta che ha più nomi comuni al mondo. Solo in Italia, a seconda delle regioni o provincie nelle quali … [Continua a leggere...]

Le virtù dell’asparago (meglio se italiano)

In Italia gli asparagi sono di stagione da marzo a giugno. E’ dunque il momento giusto per parlare di questa pianta antica, la cui provenienza pare sia l’Asia Minore dove era coltivata già più di duemila anni fa. In effetti, … [Continua a leggere...]

Le noci, un antico patrimonio di benessere

Continuiamo a scrivere dei frutti e dei cibi di stagione. Oggi, dopo i cachi, i cavoletti di Bruxelles e la melagrana, parliamo delle noci che sono i frutti dell’albero scientificamente definito juglans e che noi abitualmente chiamiamo noce. Juglans deriva … [Continua a leggere...]